Dividi e Vinci

Lo scontro politico in questo momento è decisamente poco edificante. Due forze su tre hanno le stesse facce che ci hanno portato sin qui ed allora l’idea folgorante: ritirare fuori lo scontro tra fascismo e comunismo.

Ma certo! Perchè entrare nel merito dei problemi e delle soluzioni (qualcuno ha parlato – ad es. – di coperture delle promesse elettorali?) quando si può fomentare ulteriormente la divisione tra le persone? Ops scusate: tra gli elettori.

Ma attenzione perchè non sono i partiti della destra a rivendicare il fascismo e quelli di sinistra il comunismo, il trucco è più sottile: ognuno imputa l’ideologia estrema all’avversario.

E’ un’idea brillante: si tirano fuori due ideologie che non hanno funzionato, si parla alla pancio degli affezionati (puntando ad allargarla ovviamente) ma non ci si sporca le mani.

Ah poi ci sono i violenti che manifestano dai quali ci si può discostare, dopotutto si sà:

“tutto fa… come diceva quello che pisciava in mare”

Personalmente sono convinto che togliendo ciò che si può realmente fare e ciò che realmente le persone vogliono (ma davvero pensate che la maggioranza delle persone rinuncerebbero ai diritti ed alle tutele delle nostre società per una delle due cause?) non la pensiamo poi in modo così diverso… in questo caso però votare sarebbe davvero un problema.